Contatore visite
contatore visite
Statistiche
Abbiamo 68 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ironxm

I nostri membri hanno inviato un totale di 487 messaggi in 233 argomenti
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Il mistero di Polybius
Lun Lug 16, 2012 1:29 pm Da Hapgood

» Alcune nozioni di chimica.
Sab Ott 29, 2011 12:22 pm Da Ken-Scienza

» Perché lo skateboard rimane attaccato quando si salta?
Mer Set 21, 2011 12:59 pm Da Ken-Scienza

» Il rimbalzo del suono.
Ven Ago 12, 2011 1:04 am Da Ken-Scienza

» L'effetto Doppler
Ven Ago 12, 2011 12:33 am Da Ken-Scienza

» Cosa sono le costellazioni?
Dom Lug 24, 2011 3:51 pm Da Ken-Scienza

» Cosa piangiamo?
Sab Lug 23, 2011 4:09 pm Da Ken-Scienza

» Cos'è un fluido non newtoniano?
Ven Lug 22, 2011 12:09 am Da Ken-Scienza

» Tecnotorri: i grattaceli del futuro
Gio Lug 07, 2011 1:27 pm Da Ken-Scienza

Mi Piace ScienzaOnline
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      



Conserva e condividi l'indirizzo di sul tuo sito sociale bookmarking

Mi piace

Wormhole: Ponte di Einstein-Rosen

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Wormhole: Ponte di Einstein-Rosen

Messaggio Da Hapgood il Dom Gen 23, 2011 2:02 pm

Questa teoria mi ha sempre affascinato e non è difficile da comprendere. Che ne pensate si può fare? cyclops



La teoria fu elaborata da Einstein insieme a Nathan Rosen riguardo all'esistenza di un cunicolo spazio-temporale. è una ipotetica caratteristica topologica dello spaziotempo che è essenzialmente una "scorciatoia" da un punto dell'universo a un altro, che permetterebbe di viaggiare tra di essi più velocemente di quanto impiegherebbe la luce a percorrere la distanza attraverso lo spazio normale.
Ma il primo scienziato a elaborare questa teoria fu Ludwig Flamm*. In questo senso l'ipotesi del tunnel gravitazionale è un'attualizzazione della teoria ottocentesca di una quarta dimensione spaziale la quale supponeva una quarta dimensione spaziale che abbreviasse le distanze, e così i tempi del viaggio. Questa nozione iniziale fu plasmata in modo più scientifico nel 1921 dal matematico Hermann Weyl in relazione alle sue analisi della massa in termini di energia di un campo elettromagnetico.
Per avere un concetto più completo di questo argomento consiglio di vedere la teoria delle stringhe già postata nel forum, e la teoria di Kaluza-Klein che posterò a giorni.

Vi sono due tipi di wormhole:
I cunicoli spazio-temporali intra-universo connettono una posizione con un'altra dello stesso universo. Quindi un tunnel gravitazionale dovrebbe poter connettere punti distanti nell'universo a causa delle deformazioni spaziotemporali, permettendo così di viaggiare fra loro in minor tempo rispetto ad un viaggio normale, impossibile, o per meglio dire, improbabile e complicato, da affrontare anche per piccole distanze come all'interno del nostro sistema, o almeno con le nostre tecnologie.
I cunicoli spazio-temporali inter-universo collegano un universo ad un altro differente e sono definiti wormhole di Schwarzschild. Questo ci permette di congetturare la possibilità se tali tunnel spazio-temporali possano essere usati per viaggiare da un universo ad un altro parallelo. Un'altra applicazione del wormhole potrebbe essere il viaggio nel tempo. In questo caso sarebbe una scorciatoria per spostarsi da un punto spaziotemporale a un altro differente. Nella teoria delle stringhe un wormhole viene visualizzato come la connessione tra due D-brane (vedremo questo argomento assieme alla teoria delle stringhe e amplieremo questo argomento li per avere un pò di ordine, anche mentale Very Happy ).
Altri tipi di wormhole sono:
wormhole lorentziani: sono principalmente studiati nella relatività generale e nella gravità semiclassica. questi tipi di wormhole sono anche quelli attraversabili (in teoria, perché la pratica è ben lontana), e che permetterebbero a un essere umano di viaggiare da un estremo all'altro del buco (tunnel). Il wormhole di Lorentz possiede massa negativa.
avatar
Hapgood
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 143
Punti : 26161
Reputazione : 6
Data d'iscrizione : 27.12.10
Età : 24
Località : Poggio Nativo (RI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Wormhole: Ponte di Einstein-Rosen

Messaggio Da Ken-Scienza il Dom Gen 23, 2011 2:39 pm

Recentemente ho letto un articolo che spiegava i whormhole e devo dire che hanno impressionato anche me. Sono fantastici ma dato che all'interno di un buco nero, quel che succede, si può solamente ipotizzare, dubito che si possa veramente applicare alla realtà questa teoria che va ai limiti della scienza. Concordo però sull'ipotesi che siamo nati all'interno di un buco nero. L'ho sempre pensato ed infatti credo che la teoria del multiverso sia veramente concretizzabile. Bell'articolo bravo.
avatar
Ken-Scienza
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 356
Punti : 37046
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 11.08.09

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaonline.forumativo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Wormhole: Ponte di Einstein-Rosen

Messaggio Da Hapgood il Dom Gen 23, 2011 8:44 pm

Grazie, niente in confronto ai tuoi. non conosco questa teoria del multiverso, cosa dice? Comunque concordo sul fatto che sia molto lontana da noi la possibilità di attraversare un buco nero, anche solo arrivarci sarebbe un problema (a meno che qualcuno dei nostri ipotetici vicini ci prestino una navicella cyclops ). Volevo aggiungere anche una piccola cosa che disse Hawking (credo): "se un'astronauta attraversasse un wormhole vedrebbe dal proprio oblò l'universo correre e modificarsi in maniera molto accelerata, mentre uno spettatore al di fuori del campo del wormhole vedrebbe lo shuttle rallentare quasi fino a fermarsi per poi essere disintegrato dalla forza gravitazionale". Questa cosa che ricordo bene di aver letto (ma non ricordo se la disse Hawking, accetto correzioni), mi ha sempre affascinato ma a pensarci bene non capisco il perché. Ho ipotizzato che avvenga questo forse perche all'interno di un wormhole è come se si viene esclusi dall'universo appartenente e quindi lo si vede accelerare sempre più perché al di fuori dello spazio tempo, tenendo conto della teoria del tutto. Sbaglio? ripeto, accetto correzioni study
avatar
Hapgood
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 143
Punti : 26161
Reputazione : 6
Data d'iscrizione : 27.12.10
Età : 24
Località : Poggio Nativo (RI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Wormhole: Ponte di Einstein-Rosen

Messaggio Da Ken-Scienza il Mar Gen 25, 2011 4:54 pm

Il multiverso non è altro che un opzione secondaria "all'universo" (tradotto anche come singolo verso). In pratica esistono più universi e con questa teoria si accredita ancora di più questa ipotesi ai limiti della scienza. Come risposta alla tua domanda posso solo ricordarti una cosa che sai già, suppongo, ovvero che lo spaziotempo (interpiano quadridimensionale) viene "bucato" dalla depressione gravitazionale causata da una stella, superiore alle 3 massi solari, che esplode! Quindi dato che il famoso cono di luce della relatività viene piegato, i fotoni (quanti di luce) che seguono queste particolari "autostrade" vengono inghiottiti e l'interpiano quadridimensionale del continuum spaziotempo viene flesso, il risultato di tutto questo processo contorto non può che essere quello descritto da Hawking.
avatar
Ken-Scienza
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 356
Punti : 37046
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 11.08.09

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaonline.forumativo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Wormhole: Ponte di Einstein-Rosen

Messaggio Da Hapgood il Lun Gen 31, 2011 8:42 pm

capito, grazie della spiegazione. è come u foglio bucato da una punta, attraverso questo buco ci passa luce e materia. Se ci si appoggia alla teoria del multiverso come hai spiegato giustamente tu, si potrebbe ipotizzare che la materia e la luce andrebbero a finire in un universo parallelo. In caso contrario allo spazio vuoto.
avatar
Hapgood
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 143
Punti : 26161
Reputazione : 6
Data d'iscrizione : 27.12.10
Età : 24
Località : Poggio Nativo (RI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Wormhole: Ponte di Einstein-Rosen

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum