Contatore visite
contatore visite
Statistiche
Abbiamo 68 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ironxm

I nostri membri hanno inviato un totale di 487 messaggi in 233 argomenti
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Il mistero di Polybius
Lun Lug 16, 2012 1:29 pm Da Hapgood

» Alcune nozioni di chimica.
Sab Ott 29, 2011 12:22 pm Da Ken-Scienza

» Perché lo skateboard rimane attaccato quando si salta?
Mer Set 21, 2011 12:59 pm Da Ken-Scienza

» Il rimbalzo del suono.
Ven Ago 12, 2011 1:04 am Da Ken-Scienza

» L'effetto Doppler
Ven Ago 12, 2011 12:33 am Da Ken-Scienza

» Cosa sono le costellazioni?
Dom Lug 24, 2011 3:51 pm Da Ken-Scienza

» Cosa piangiamo?
Sab Lug 23, 2011 4:09 pm Da Ken-Scienza

» Cos'è un fluido non newtoniano?
Ven Lug 22, 2011 12:09 am Da Ken-Scienza

» Tecnotorri: i grattaceli del futuro
Gio Lug 07, 2011 1:27 pm Da Ken-Scienza

Mi Piace ScienzaOnline
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      



Conserva e condividi l'indirizzo di sul tuo sito sociale bookmarking

Mi piace

Sicurezza spaziale: quanto sono sicuri i voli nello spazio?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sicurezza spaziale: quanto sono sicuri i voli nello spazio?

Messaggio Da Hapgood il Mar Mar 01, 2011 2:00 pm


Il 28 gennaio passato, c'è stato il 25esimo anniversario del disastro del Challenger, la navicella della Nasa esplosa dopo meno di due minuti dal lancio; e il giorno prima, invece, la commemorazione della tragedia che coinvolse l'Apollo 1 nel lontano 1967, nella quale persero la vita tre astronauti: il pilota comandante Virgil I. Grissom, il pilota maggiore Edward H. White e il pilota Roger B. Chaffee. E la domanda che non possiamo fare a meno di porci è: quanto sono sicuri i voli nello spazio?
Negli ultimi 30 anni del programma Space Shuttle, la Nasa ha lanciato ben 132 missioni con equipaggio. Solo due, Challenger e Columbia (l'incidente del Columbia avvenuto il 1º febbraio 2003, io personalmente lo ricordo, una vera tragedia), hanno provocato la morte degli astronauti. Una media piuttosto bassa, se si considera l'elevato numero di missioni e voli spaziali. Anche il programma russo Soyuz ha una percentuale simile di fallimenti, con due incidenti mortali in poco più di 100 missioni con equipaggio.

Non si tratta di rischi elevatissimi, se si considera la straordinarietà dell'impresa, le condizioni sicuramente non facili per l'uomo, in cui si svolge, e l'estrema precisione richiesta nella progettazione dei veicoli spaziali.

Ma non è una passeggiata al parco, certo. E dalla Nasa fanno sapere che la componente del rischio è commisurata all'importanza della missione. "Dobbiamo ammettere che si tratta di materiale pericoloso, ma noi sappiamo come trattarlo", ha spiegato Bryan O'Connor, capo della sicurezza dell'agenzia spaziale americana e della missione Assurance Office. Che aggiunge: "Vale la pena farle se si ha per le mani una buona missione, ma non possiamo sottovalutarne i rischio".

C'è ancora un dato da considerare. Il rischio assume una prospettiva del tutto nuova se paragonato al record di sicurezza del trasporto aereo commerciale. Nel 2010, infatti, le compagnie aeree statunitensi non ha avuto un solo incidente mortale, con oltre 10 milioni di voli e circa 700 milioni di passeggeri trasportati.

Una media piuttosto alta, e soprattutto rassicurante. Chiaramente, confrontare un viaggio su razzo a bassa orbita terrestre con un viaggio in prima classe da San Francisco a Los Angeles non è del tutto corretto. Le condizioni e i mezzi sono differenti. Volare nello spazio richiede inoltre una grande quantità di energia, la cui produzione genera di per sé un pericolo.

Vale la pena rischiare la vita per colmare la sete di conoscenza? I rischi legati alle missioni spaziali sono paragonabili agli incidenti sul lavoro legati ai comuni impieghi? E soprattutto, alla luce degli enormi passi avanti realizzati in direzione del turismo spaziale, siamo davvero certi di non rischiare troppo? A voi la risposta..



In memoria
I sette del Columbia: da sinistra, Rick D. Husband, William C. McCool, Ilan Ramon, David M. Brown, Michael P. Anderson, Laurel B. Clark, Kalpana Chawla.
avatar
Hapgood
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 143
Punti : 25771
Reputazione : 6
Data d'iscrizione : 27.12.10
Età : 24
Località : Poggio Nativo (RI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sicurezza spaziale: quanto sono sicuri i voli nello spazio?

Messaggio Da Ken-Scienza il Gio Mar 03, 2011 10:07 pm

Ma cosa fu ad esplodere al Columbia? Il serbatoio oppure i due "razzi" al lato?
avatar
Ken-Scienza
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 356
Punti : 36656
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 11.08.09

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaonline.forumativo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sicurezza spaziale: quanto sono sicuri i voli nello spazio?

Messaggio Da Hapgood il Gio Mar 10, 2011 4:25 pm

sai che non ricordo? adesso faccio ricerche e vedo, comunque mi sembra un problema al serbatoio di uno dei razzi, ma non sono sicuro, vi faccio sapere...
avatar
Hapgood
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 143
Punti : 25771
Reputazione : 6
Data d'iscrizione : 27.12.10
Età : 24
Località : Poggio Nativo (RI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sicurezza spaziale: quanto sono sicuri i voli nello spazio?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum