Contatore visite
contatore visite
Statistiche
Abbiamo 68 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ironxm

I nostri membri hanno inviato un totale di 487 messaggi in 233 argomenti
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Il mistero di Polybius
Lun Lug 16, 2012 1:29 pm Da Hapgood

» Alcune nozioni di chimica.
Sab Ott 29, 2011 12:22 pm Da Ken-Scienza

» Perché lo skateboard rimane attaccato quando si salta?
Mer Set 21, 2011 12:59 pm Da Ken-Scienza

» Il rimbalzo del suono.
Ven Ago 12, 2011 1:04 am Da Ken-Scienza

» L'effetto Doppler
Ven Ago 12, 2011 12:33 am Da Ken-Scienza

» Cosa sono le costellazioni?
Dom Lug 24, 2011 3:51 pm Da Ken-Scienza

» Cosa piangiamo?
Sab Lug 23, 2011 4:09 pm Da Ken-Scienza

» Cos'è un fluido non newtoniano?
Ven Lug 22, 2011 12:09 am Da Ken-Scienza

» Tecnotorri: i grattaceli del futuro
Gio Lug 07, 2011 1:27 pm Da Ken-Scienza

Mi Piace ScienzaOnline
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  



Conserva e condividi l'indirizzo di sul tuo sito sociale bookmarking

Mi piace

Superterra a 40 anni luce di distanza: GJ 1214 b

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Superterra a 40 anni luce di distanza: GJ 1214 b

Messaggio Da Hapgood il Dom Apr 10, 2011 7:35 pm


Si tratta di GJ 1214 b, un pianeta roccioso, ricoperto da nubi di vapore d'acqua e polvere e ruota attorno a una piccola stella a 40 anni luce da noi. La scoperta è stata effettuata da un piccolo team di ricercatori: due statunitensi e uno tedesco. Le osservazioni, elaborate dall'equipe attraverso i telescopi europei VLT (nell'immagine qui sotto) posti nel sito di Cerro Paranal nelle Ande cilene, hanno potuto dimostrare quanto GJ1214b, tuttavia, fosse simile alla Terra fino a un certo punto. Infatti, la Super-Terra in questione ha un diametro 2.5 volte maggiore di quello del nostro pianeta, quindi circa 3.5 milioni di chilometri, e una massa 6.5 volte più grande.


La sua stella è piccola e debole - 300 volte meno luminosa del Sole - e GJ 1214 b, per girarle attorno, impiega solo 38 ore data l'estrema vicinanza dei due corpi. Pertanto, suggeriscono gli esperti, l'esopianeta "è molto caldo e certamente inospitale".

Per giungere ai risultati dello studio, gli astrofisici hanno confrontato la luce della stella quando il pianeta era invisibile, con la luce ottenuta quando il pianeta, in una sorta di mini eclissi, transitava fra noi e la stella madre.

Per Raffaele Gratton, astrofisico all'Osservatorio di Padova, "il risultato è certamente interessante, ma forse il punto più rilevante - avvisa lo specialista - è stato capire come, in casi particolarmente fortunati, possiamo dalla Terra scoprire e analizzare le atmosfere dei pianeti super-Terra. E questo è un passo notevole nella direzione di una maggiore conoscenza anche delle possibilità di abitabilità di questi pianeti".
avatar
Hapgood
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 143
Punti : 25201
Reputazione : 6
Data d'iscrizione : 27.12.10
Età : 23
Località : Poggio Nativo (RI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum