Contatore visite
contatore visite
Statistiche
Abbiamo 68 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ironxm

I nostri membri hanno inviato un totale di 487 messaggi in 233 argomenti
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Il mistero di Polybius
Lun Lug 16, 2012 1:29 pm Da Hapgood

» Alcune nozioni di chimica.
Sab Ott 29, 2011 12:22 pm Da Ken-Scienza

» Perché lo skateboard rimane attaccato quando si salta?
Mer Set 21, 2011 12:59 pm Da Ken-Scienza

» Il rimbalzo del suono.
Ven Ago 12, 2011 1:04 am Da Ken-Scienza

» L'effetto Doppler
Ven Ago 12, 2011 12:33 am Da Ken-Scienza

» Cosa sono le costellazioni?
Dom Lug 24, 2011 3:51 pm Da Ken-Scienza

» Cosa piangiamo?
Sab Lug 23, 2011 4:09 pm Da Ken-Scienza

» Cos'è un fluido non newtoniano?
Ven Lug 22, 2011 12:09 am Da Ken-Scienza

» Tecnotorri: i grattaceli del futuro
Gio Lug 07, 2011 1:27 pm Da Ken-Scienza

Mi Piace ScienzaOnline
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  



Conserva e condividi l'indirizzo di sul tuo sito sociale bookmarking

Mi piace

In corsa nello spazio.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

In corsa nello spazio.

Messaggio Da Ken-Scienza il Ven Mag 06, 2011 2:03 pm

A noi terrestri pare di stare fermi, mentre ci muoviamo con tutto il pianeta ad altissima velocità, qual'è il suo valore? Perché non percepiamo allora un forte vento contrario?
Il calcolo della nostra velocità di traslazione lungo l'orbita attorno al sole si trova dividendo il suo perimetro di 940 milioni di km per la durata di un anno in ore; si trova subito: 107.000 km/h (30km/s). Quanto alla velocità dovuta alla rotazione terrestre: la lunghezza dell'equatore divisa per le 24 ore del giorno porta a 1650 km/h, velocità che scende al crescere della latitudine, per diventare zero ai poli, ossia sull'asse di rotazione. Infine c'è il moto dell'intero sistema solare attorno al centro della Via Lattea, e questo corrisponde a una velocità di 900.000 km/h. Per avere un'idea di quanto alte siano queste velocità, si consideri che il suono viaggia a 1200 km/h. Il problema dell'assenza di vento aveva turbato Galileo (i pensatori aristotelici usavano questa nozione per negare il moto della terra), il quale ipotizzava che il vento non viene avvertito perché l'atmosfera è trascinata con la parte solida del pianeta per effetto delle asperità del suolo. In realtà l'atmosfera partecipa solidalmente al moto della terra per il principio della conservazione della quantità di moto (la quantità di moto di un corpo è data dal prodotto della sua massa per la velocità traslatoria del centro di massa. Se il corpo è isolato - ossia non ci sono interazioni con il resto dell'universo - la quantità di valore di moto globale deve conservarsi in valore, direzione e verso.) e del momento angolare golbali del sistema. Per alterare tale conservazione occorrerebbero forze esterne, tipo l'attrito, che agissero sull'aria ma non sulla sfera solida, ma queste non sussistono perché al di là dell'atmosfera c'è il vuoto.


avatar
Ken-Scienza
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 356
Punti : 35816
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 11.08.09

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaonline.forumativo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: In corsa nello spazio.

Messaggio Da Hapgood il Ven Mag 06, 2011 4:17 pm

credo sia stata la prima domanda che mi posi quando alle elementari studiammo la terra.. non riuscivo a capire perché noi non sentivamo questo spostamento Razz
avatar
Hapgood
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 143
Punti : 24931
Reputazione : 6
Data d'iscrizione : 27.12.10
Età : 23
Località : Poggio Nativo (RI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: In corsa nello spazio.

Messaggio Da Ken-Scienza il Sab Mag 07, 2011 12:43 pm

^^ Comunque era "intuibile", diciamo, perché comunque in assenza di attrito un corpo viaggia "liscio come l'olio".
avatar
Ken-Scienza
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 356
Punti : 35816
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 11.08.09

Vedi il profilo dell'utente http://scienzaonline.forumativo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: In corsa nello spazio.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum