Contatore visite
contatore visite
Statistiche
Abbiamo 68 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ironxm

I nostri membri hanno inviato un totale di 487 messaggi in 233 argomenti
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Il mistero di Polybius
Lun Lug 16, 2012 1:29 pm Da Hapgood

» Alcune nozioni di chimica.
Sab Ott 29, 2011 12:22 pm Da Ken-Scienza

» Perché lo skateboard rimane attaccato quando si salta?
Mer Set 21, 2011 12:59 pm Da Ken-Scienza

» Il rimbalzo del suono.
Ven Ago 12, 2011 1:04 am Da Ken-Scienza

» L'effetto Doppler
Ven Ago 12, 2011 12:33 am Da Ken-Scienza

» Cosa sono le costellazioni?
Dom Lug 24, 2011 3:51 pm Da Ken-Scienza

» Cosa piangiamo?
Sab Lug 23, 2011 4:09 pm Da Ken-Scienza

» Cos'è un fluido non newtoniano?
Ven Lug 22, 2011 12:09 am Da Ken-Scienza

» Tecnotorri: i grattaceli del futuro
Gio Lug 07, 2011 1:27 pm Da Ken-Scienza

Mi Piace ScienzaOnline
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      



Conserva e condividi l'indirizzo di sul tuo sito sociale bookmarking

Mi piace

Omeopatia: una disciplina traballante.

 :: Biologia :: Medicina

Andare in basso

Omeopatia: una disciplina traballante.

Messaggio Da Ken-Scienza il Mer Giu 01, 2011 1:30 am

Di recente questa "medicina alternativa" sta colmando gli spazi pubblicitari radiofonici, ovviamente non tutti sanno cos'è, ecco perché ho deciso di riassumervi in breve cosa significa.

L'omeopatia funziona col principio della similitudine. Questa venne introdotta dal tedesco Hahnemann che racchiude il principio di funzionamento di tale medicina, in una frase: similia similibus curantur (il simile cura il simile). In pratica si somministra in modo graduale, ed in piccole dosi, una sostanza che provoca danni all'organismo, facendo sì che questa lo abitui a tale tossicità e ne eviti eventuali infezioni causate dalla stessa sostanza. La faccio più semplice: è come assumere in minima quantità delle dosi di arsenico ogni giorno, così da essere immuni agli effetti di tale veleno (come per la storia di Rasputin). Ovviamente non fanno assumere tutte le sostanze tossiche del mondo, queste variano la loro tipologia in: animale, vegetale e minerale.Tutte sono sottoposte ad un particolare processo di diluizione e scuotimento, che ha il fine di eliminarne le proprietà tossicologiche, esaltandone quelle terapeutiche. Curare dunque in Omeopatia significa ricondurre dolcemente l’essere al suo equilibrio psichico, da cui deriva, e si deduce, anche il suo benessere fisico. Ed è proprio agendo in questa maniera che essa opera ad un tempo come cura e come prevenzione.

Ovviamente questa medicina alternativa non è delle più sicure, per questo ho scritto nel titolo: traballante. Infatti recentemente, stanno uscendo a galla molte notizie che mettono in cattiva luce questa procedura empirica. Sotto vi ho messo dei link che confutano questa pratica medicinale:

Link 1: http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=100406

Link 2: http://daily.wired.it/news/scienza/2011/05/31/omeopatia-inutile.html
avatar
Ken-Scienza
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 356
Punti : 37936
Reputazione : 20
Data d'iscrizione : 11.08.09

Visualizza il profilo dell'utente http://scienzaonline.forumativo.com

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 :: Biologia :: Medicina

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum