Contatore visite
contatore visite
Argomenti simili
    Statistiche
    Abbiamo 68 membri registrati
    L'ultimo utente registrato è ironxm

    I nostri membri hanno inviato un totale di 487 messaggi in 233 argomenti
    Cerca
     
     

    Risultati secondo:
     


    Rechercher Ricerca avanzata

    Ultimi argomenti
    » Il mistero di Polybius
    Lun Lug 16, 2012 1:29 pm Da Hapgood

    » Alcune nozioni di chimica.
    Sab Ott 29, 2011 12:22 pm Da Ken-Scienza

    » Perché lo skateboard rimane attaccato quando si salta?
    Mer Set 21, 2011 12:59 pm Da Ken-Scienza

    » Il rimbalzo del suono.
    Ven Ago 12, 2011 1:04 am Da Ken-Scienza

    » L'effetto Doppler
    Ven Ago 12, 2011 12:33 am Da Ken-Scienza

    » Cosa sono le costellazioni?
    Dom Lug 24, 2011 3:51 pm Da Ken-Scienza

    » Cosa piangiamo?
    Sab Lug 23, 2011 4:09 pm Da Ken-Scienza

    » Cos'è un fluido non newtoniano?
    Ven Lug 22, 2011 12:09 am Da Ken-Scienza

    » Tecnotorri: i grattaceli del futuro
    Gio Lug 07, 2011 1:27 pm Da Ken-Scienza

    Mi Piace ScienzaOnline
    Bookmarking sociale

    Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  



    Conserva e condividi l'indirizzo di sul tuo sito sociale bookmarking

    Mi piace

    Charles Hapgood

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

    190611

    Messaggio 

    Charles Hapgood





    Charles Hutchins Hapgood (1904 – Dicembre 1982) è stato uno ricercatore-storico statunitense. Dapprima iniziò studiando filosofia, ma con la Grande depressione e la caduta di Wall Street interruppe gli studi. nel 1932 ricevette un master universitario dalla Harvard University in storia medievale e moderna. Insegnò per un anno in Vermont, prima di diventare Segretario esecutivo della commissione delle arti sotto Franklin Roosevelt. Durante la Seconda guerra mondiale, Hapgood lavorò per la COI (che poi diventerà Office of Strategic Services (OSS) e ancora successivamente il Central Intelligence Agency (CIA)), poi per la Croce Rossa, e alla fine ha lavorato come ufficiale di collegamento tra la Casa Bianca e l'ufficio del Segretario di Guerra.
    Dopo la Seconda guerra mondiale, Hapgood insegnò storia allo Springfield College nel Massachusetts, dove iniziò i suoi primi studi su antiche carte topografiche e formulò differenti teorie riguardanti l'avvenire di veri e propri cambiamenti solidi della terra. In una di queste teorie fu appoggiato e sostenuto anche dal celebre Albert Einstein (Pole shift hypothesis).
    Nel 1958 Hapgood ha pubblicato il suo primo libro The Earth's Shifting Crust. La prefazione è stata scritta da Albert Einstein, prima della sua morte avvenuta nel 1955. In questo libro, e nei due successivi, Maps of the Ancient Sea Kings (1966) and The Path of the Pole (1970), Hapgood propone una teoria radicale secondo cui gli assi terrestri hanno più volte subito cambiamenti durante le ere geologiche. Questa teoria purtroppo non è accettata all'unanimità dai geologi ortodossi.
    avatar
    Hapgood
    Scienziato
    Scienziato

    Numero di messaggi : 143
    Punti : 25521
    Reputazione : 6
    Data d'iscrizione : 27.12.10
    Età : 24
    Località : Poggio Nativo (RI)

    Vedi il profilo dell'utente

    Tornare in alto Andare in basso

    - Argomenti simili
    Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

    Charles Hapgood :: Commenti

    avatar

    Messaggio il Lun Giu 20, 2011 11:56 am Da Ken-Scienza

    Da quel che ho capito è lui che ha scoperto la nutazione? Ovvero lo spostamento dell'asse terrestre ogni 23.000 anni o più.

    Tornare in alto Andare in basso

    avatar

    Messaggio il Mar Giu 21, 2011 10:49 am Da Hapgood


    sisi proprio cosi, la sua teoria fu appoggiata anche da Einstein (come si può vedere nella mia foto) e secondo me non sono tutte frottole quelle che diceva sull'Antartide... Nel suo libro Maps of the Ancient Sea Kings spiegava le famose carte di Piri Reis che raffiguravano i poli leggermente spostati dall'asse che abbiamo oggi e senza calotta glaciale, una cosa sensazionale per i tempi del loro ritrovamento..

    Tornare in alto Andare in basso

    Messaggio  Da Contenuto sponsorizzato

    Tornare in alto Andare in basso

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


     
    Permessi di questa sezione del forum:
    Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum