Contatore visite
contatore visite
Statistiche
Abbiamo 68 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ironxm

I nostri membri hanno inviato un totale di 487 messaggi in 233 argomenti
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Il mistero di Polybius
Lun Lug 16, 2012 1:29 pm Da Hapgood

» Alcune nozioni di chimica.
Sab Ott 29, 2011 12:22 pm Da Ken-Scienza

» Perché lo skateboard rimane attaccato quando si salta?
Mer Set 21, 2011 12:59 pm Da Ken-Scienza

» Il rimbalzo del suono.
Ven Ago 12, 2011 1:04 am Da Ken-Scienza

» L'effetto Doppler
Ven Ago 12, 2011 12:33 am Da Ken-Scienza

» Cosa sono le costellazioni?
Dom Lug 24, 2011 3:51 pm Da Ken-Scienza

» Cosa piangiamo?
Sab Lug 23, 2011 4:09 pm Da Ken-Scienza

» Cos'è un fluido non newtoniano?
Ven Lug 22, 2011 12:09 am Da Ken-Scienza

» Tecnotorri: i grattaceli del futuro
Gio Lug 07, 2011 1:27 pm Da Ken-Scienza

Mi Piace ScienzaOnline
Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  



Conserva e condividi l'indirizzo di sul tuo sito sociale bookmarking

Mi piace

Nuove scoperte in Egitto: 17 piramidi ritrovate

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Nuove scoperte in Egitto: 17 piramidi ritrovate

Messaggio Da Hapgood il Lun Giu 27, 2011 11:00 pm


Forse 1, forse 7, ma non 17 piramidi! E invece è proprio vero, grazie ad un survey satellitare sull'Egitto, 17 piramidi finora sconosciute sarebbero state identificate, sommate a più di mille tombe e 3000 insediamenti.
Finito il modello Indiana Jones, con frusta e cappello, oggi le grandi scoperte vengono fatte con i computer e i satelliti, in questo caso tramite l'osservazione delle immagini a infrarossi scattate dallo spazio.
Difatti l'infrarosso permette di vedere ciò che si trova al di sotto della sabbia, dove sono finite le strutture realizzate migliaia di anni fa, tutte più pesanti del terreno su cui erano poggiate, essendo costituite da roccia o mattoni, e quindi sprofondate nella sabbia.
Scoprire una piramide è il sogno di ogni archeologo", dice Sarah Parcak, esperta in space archaeology presso la University of Alabama di Birmingham, aggiungendo particolari sulle splendide scoperte ottenute dal suo team di lavoro.
Per rendere l'idea dell'importanza che ha questa scoperta posso dirvi che soltanto l'1% dei tesori dell'antico Egitto sono finora stati scoperti. Una scoperta davvero sensazionale.
avatar
Hapgood
Scienziato
Scienziato

Numero di messaggi : 143
Punti : 24931
Reputazione : 6
Data d'iscrizione : 27.12.10
Età : 23
Località : Poggio Nativo (RI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum